Città d’arte

Todi

Città umbra circondata dalla natura,  nota per i suoi vicoli, i panorami, e l’atmosfera autentica che si respira in ogni angolo

Antica città di frontiera tra il territorio degli Etruschi e quello degli Umbri

Todi prende il suo nome dalla parola etrusca tular, che significa confine.
L’austero e nobile aspetto della città risale all’epoca medievale. Le attrazioni più significative sono il Tempio della Consolazione, capolavoro dell’architettura del rinascimento, la grande chiesa gotica di San Fortunato, il cui campanile a punta domina dall’alto la città, e la piazza che occupa lo spazio dell’antico foro romano.
Sulla piazza si affacciano i palazzi pubblici del Comune medievale e la cattedrale romanica.
In questa città nacque uno dei primi poeti in lingua italiana: Jacopone da Todi, di cui è possibile vedere il sepolcro nella chiesa di San Fortunato.

  • Tempio della Consolazione
  • Chiesa di San Fortunato
  • Tomba di Jacopone da Todi
  • Palazzi Pubblici medievali (esterni)
  • Cattedrale
  • Vicoli, piazze e scorci panoramici

E’ possibile aggiungere

  • Chiesa e scavi di Santa Maria di Camuccia*
  • Museo Civico *
  • Cisterne Romane *

*  Ingresso a pagamento

Informazioni per la visita

Per i gruppi che arrivano con l’autobus, l’incontro con la guida è nel piazzale antistante il Tempio della Consolazione. Visitato questo monumento, si riprende l’autobus per andare al parcheggio di Porta Orvietana. Da qui il gruppo raggiunge il centro con la funicolare.
Il parcheggio è a pagamento, l’uso della funicolare è gratuito.