Borghi

Montefalco

Una terrazza sull’Umbria

Panorama, enologia e dipinti di un grande maestro del Rinascimento

Montefalco, deve il suo soprannome di “Ringhiera dell’Umbria” all’eccezionale posizione panoramica, da cui si scopre tutta la Valle Umbra. Dall’alto del colle lo sguardo può infatti vagare a 360 gradi su un vasto territorio che va dagli Appennini ai Monti Martani, da Perugia a Spoleto.

Montefalco si presenta tutta arroccata e difesa dalle sue mura, lungo le quali si aprono cinque porte. L’attrazione artistica principale è la chiesa di San Francesco, trasformata in museo, dove si trovano importanti cicli di affreschi, tra cui quello molto famoso con le storie di San Francesco, opera giovanile di Benozzo Gozzoli, uno dei grandi nomi del primo Rinascimento.

Le colline intorno a Montefalco sono la patria del vino Sagrantino, uno dei migliori vini rossi d’Italia, un forte richiamo per molti viaggiatori interessati all’enologia.

  • Porta SantAgostino
  • Chiesa di SantAgostino
  • Piazza del Comune
  • Chiesa-museo di San Francesco (con il bellissimo ciclo di affreschi di Benozzo Gozzoli)*
  • Porta Federico II
  • Chiesa di Santa Chiara di Montefalco
  • Chiesa di Santa Illuminata

* Ingresso a pagamento

Informazioni per la visita

Per i gruppi che arrivano con l’autobus l’incontro con la guida avviene nei pressi dell’antica Porta Sant’Agostino, dove è possibile fare il carico e lo scarico dei passeggeri.