Borghi

Narni

Città natale del condottiero Gattamelata

Narnia, l’antico nome latino di Narni, ispirò Lewis per il titolo del suo celebre romanzo fantasy

Narni suggestiva cittadina medievale, domina dall’alto del suo colle la stretta gola del Nera e la conca ternana. La sua posizione strategica, sulla via Flaminia, le ha garantito un ruolo di primaria importanza nel periodo più antico, umbro e romano, e poi nel Medioevo, che si riflette nella bellezza e nella concezione monumentale che anima i suoi edifici religiosi e civili. In alto sul colle, la città è dominata da una rocca del XIV secolo.

Molto interessanti, tra gli edifici, sono la Cattedrale di San Giovenale e la piccola chiesa di Santa Maria Impensole. All’interno del Palazzo Comunale si trova invece il dipinto più importante della città, una Pala del Ghirlandaio.

Narni è la città natale di Erasmo detto il Gattamelata, famoso condottiero del Rinascimento che divenne capitano generale dell’esercito veneziano ed è immortalato dalla famosa statua equestre di Donatello a Padova.

Narnia, l’antico nome latino di Narni, ispirò Lewis per il titolo del suo celebre romanzo fantasy

  • Piazza Garibaldi con la cisterna alto-medievale
  • Cattedrale di San Giovenale e sacello paleocristiano in cui venne sepolto nel 376 San Giovenale, patrono della città
  • Palazzo dei Priori
  • Palazzo Comunale, all’interno della sala del Consiglio si trova l’Incoronazione della vergine, tavola dipinta dal Ghirlandaio.
  • Chiesa di Santa Maria Impensole
  • Scorci e vicoli medievali.
  • Narni Sotterranea, con la chiesa ipogea, le sale del Tribunale dell’Inquisizione e la chiesa di San Domenico*

*  Ingresso a pagamento

Informazioni per la visita